Il prossimo 24 Gennaio, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni presenterà, presso la sua sede di Roma, il “Libro Bianco sul rapporto tra media e minori” in cui emergono i risultati dell’indagine svolta da Agcom e Censis sui nuovi scenari tecnologici.

Il Presidente Angelo Marcello Cardani, durante l’audizione alla Camera dei Deputati del 15 Gennaio scorso, ha ribadito l’esigenza di tutelare i minori e di agire con la massima attenzione in questo periodo di profonda trasformazione dei media:

“La trasformazione epocale impressa al sistema dei media dall’innovazione tecnologica degli ultimi decenni, se da un lato ha contribuito ad accrescere le opportunità comunicative anche e soprattutto per le nuove generazioni, dall’altro ha riproposto in termini nuovi la questione della tutela dei minori, anche in considerazione della crescente presenza dei nuovi media nel processo di formazione e di educazione”.

Inoltre, il Presidente, ha posto in evidenza il problema legato alla normativa in materia di tutela dei minori, che seppur applicata in un contesto digitalizzato, risente di una derivazione analogica e si rivela inadeguata alle realtà comunicative dei new media.

L’Autorità, dunque, attraverso uno studio interdisciplinare, ha analizzato il rapporto sinergico tra l’offerta multimediale ed i comportamenti sociali dei minori e degli adolescenti. Il “Libro Bianco” - prodotto finale del progetto - potrà costituire un importante punto di riferimento per gli operatori del settore e per le tutte le Istituzioni che hanno competenza in materia di tutela dei minori.