Diritto di Accesso

Public access in Campania: al via la messa in onda

Sabato 9 Novembre, alle ore 10, sul terzo canale, andranno in onda le prime trasmissioni dell’accesso televisivo in Campania. A fare da apripista, la puntata che vedrà partecipi le associazioni “Vita Universale”, “La città del Sole”, “Insieme per l’unità dei popoli” e “Vittime del dovere”.

Con la puntata successiva del 16 Novembre si concluderà così il quarto trimestre e il Corecom Campania procederà a raccogliere e valutare le richieste per la programmazione relativa al 2014.

Grande soddisfazione è stata espressa dal Presidente del Corecom Campania, Gianni Festa, che conferma la valenza del progetto attivato con la Rai di Napoli:

 “Posso dirmi soddisfatto per quest’ulteriore iniziativa che si aggiunge al già  significativo lavoro che il Corecom porta avanti con impegno e dedizione.”.

In occasione del debutto del public access sul territorio campano, il Vicepresidente del Corecom Campania, Enzo Todaro, e Giuseppe Giordano - componente del comitato, delegato per l’accesso televisivo – si sono recati presso la sede Rai di Napoli per un’intervista condotta dal giornalista Rino Genovese.

Giuseppe Giordano ha espresso soddisfazione per la concretizzazione del progetto, rimasto in cantiere per diversi anni, e ha illustrato le modalità per inoltrare le richieste ed essere autorizzati alla messa in onda.

Il Vicepresidente Enzo Todaro ha ricordato il ruolo delicato ed importante del Corecom Campania, impegnato a controllare le devianze che si verificano nel mondo della comunicazione. Ha, poi, elogiato il lavoro svolto dal centro di produzione Rai di Napoli, un centro “da difendere e a cui si dovrebbe conferire un maggior potere ed una maggiore visibilità”.

Comunicato stampa - Corecom Campania: al via le trasmissioni dell’accesso radiotelevisivo

Grazie al protocollo d’intesa stipulato tra Corecom Campania e la Rai di Napoli lo scorso 10 Luglio, si concretizza anche in Campania l’opportunità per le associazioni di andare in onda con proprie trasmissioni.
Il Corecom ha preso in esame le nove richieste pervenute entro il termine di presentazione, fissato allo scorso 2 Settembre 2013, le quali sono risultate tutte idonee e rispondenti ai requisiti previsti dal regolamento.
Ecco i nomi delle nove associazioni che per prime sperimenteranno le trasmissioni dell’accesso radiotv in Campania : “Vita Universale”, “Milano in Rosa”, “La Città del Sole”, “Insieme per l’unità dei popoli”, “Vittime del dovere”, “Ariete onlus”, “Cives pro civitate”, “Federconsumatori”, “Fondazione Regioni d’Europa”.
La Rai ha riservato all’accesso televisivo uno spazio di trenta minuti il Martedì dalle ore 10 sul terzo canale, le trasmissioni inizieranno a fine Ottobre.
Soddisfatto il Presidente del Corecom Campania, Gianni Festa, che dichiara:
“Finalmente è stata risolta anche in Campania la questione dell’accesso televisivo. Si tratta di un progetto che si concretizza grazie alla collaborazione della Rai di Napoli e all’impegno costante del nostro Corecom, in particolar modo del componente Giuseppe Giordano, delegato per l’accesso radiotelevisivo. Da non sottovalutare la portata di questa iniziativa che consentirà ai cittadini di utilizzare un ulteriore strumento di espressione senza alcun costo”.

Trasmissioni dell'accesso: ecco le date della messa in onda relative al quarto trimestre 2013

In allegato si riporta l'elenco delle associazioni ammesse ai programmi dell'accesso e le relative date della messa in onda.

Allegato

Comunicato stampa - Accesso Rai - Corecom Campania: c’è la firma

Stamattina, presso la sede Rai di Napoli, il Presidente del Corecom Campania, Gianni Festa, e il Direttore del centro di produzione Rai di Napoli, Francesco Pinto, hanno siglato il protocollo d’intesa per l’accesso radiotelevisivo. Presenti anche il caporedattore centrale del TGR Campania, Antonello Perillo, il componente del Corecom, Giuseppe Giordano, a cui è stato affidato l’incarico per l’accesso radiotelevisivo, e la responsabile delle riprese del centro di produzione Rai di Napoli, Annamaria Mauro.

Con il protocollo d’intesa, la Rai Campania s’impegna alla massima divulgazione e promozione del diritto d’accesso. La concessionaria del servizio pubblico radiotelevisivo offre ad associazioni culturali, politiche, enti locali, sindacati, gruppi etnici, ecc… uno spazio televisivo regionale di trenta minuti, al fine di promuovere lo sviluppo sociale e culturale della regione.

La programmazione avrà inizio a partire dal mese di Ottobre, il palinsesto regionale di RaiTre colloca il public access al Martedì mattina ore 10.

Il Presidente Gianni Festa si è detto molto contento dell’accordo con la Rai e ha ribadito:

“ l’iniziativa ha una forte valenza sociale poiché mira a dare ascolto alla voce degli ultimi. Sicuramente offriremo un servizio utile ai cittadini che fino ad adesso sono rimasti in disparte e che vogliono essere, invece, parte attiva della società”.

Pienamente soddisfatto anche il Direttore del centro di produzione Rai di Napoli, il quale ha accolto con entusiasmo il progetto e ha sottolineato come il Centro di produzione di Napoli, assumendosi tale responsabilità, è pienamente convinto di dare un contributo al territorio regionale.

Tutte le associazioni regolarmente costituite che intendono accedere alle trasmissioni regionali, diffuse in Campania dalla Rai, devono presentare richiesta al Corecom. La registrazione dei programmi ammessi all’accesso può essere effettuata integralmente o parzialmente con mezzi propri o con la collaborazione tecnica gratuita della concessionaria del servizio pubblico radiotelevisivo.